Infanzia e nutrizione

Farmacia Cadeddu

Gli alimenti per la prima infanzia sono i prodotti espressamente destinati ai lattanti (età inferiore ai 12 mesi) e ai bambini da 1 a 3 anni.

Con il termine divezzamento (più propriamente avvio dell’alimentazione complementare) si intende il passaggio da un’alimentazione esclusivamente lattea ad un’alimentazione semi-solida e poi solida, caratterizzata dalla progressiva introduzione dei cosiddetti “alimenti complementari”, cioè alimenti diversi dal latte.

Questo passaggio deve avvenire nel momento in cui l’alimentazione lattea, da sola, non è più sufficiente a soddisfare le richieste nutrizionali del lattante, soprattutto per quanto riguarda l’apporto di proteine, ferro, zinco e vitamine.

Non esiste un momento preciso e uguale per tutti i lattanti in cui iniziare il divezzamento, poiché esso dipende da numerose variabili individuali.

Nonostante questo si cerca comunque di identificare una data che possa essere condivisa a livello della popolazione generale, rappresentata dai lattanti nati a termine, normopeso e in buona salute; questa è stimata al compimento dei sei mesi. Infatti, intorno a questa età, la maturazione intestinale si completa e lo sviluppo neurologico consente di afferrare, masticare e deglutire in maniera efficace.

Non esistono modalità e menù definiti per iniziare il divezzamento. Diversi modelli alimentari possono portare a soddisfare i fabbisogni nutrizionali del bambino tra 6 mesi e 3 anni.

Entro i 9-12 mesi il bambino dovrebbe aver provato un’ampia varietà di cibi e di sapori, abituandosi progressivamente a consumare oltre al latte, altri due pasti principali (pranzo e cena) e uno-due spuntini.

Compiuto l’anno di vita il bambino può mangiare molti dei cibi destinati ai componenti del nucleo familiare se gli vengono offerti in forma e consistenza facili da masticare e da deglutire e preparati senza sale e zucchero. Tuttavia, il bambino dopo i 12 mesi non può essere considerato un piccolo adulto ma ha esigenze nutrizionali specifiche.

Solo dopo l’anno di vita, ove non sia ancora in corso l’allattamento materno, può essere introdotto il latte vaccino intero come componente lattea della dieta, che comunque non dovrebbe essere assunto in quantità superiori ai 400 ml/die, per evitare un eccessiva assunzione di proteine.

La legislazione europea riserva un campo normativo specifico per alimenti espressamente destinati ai lattanti (0-12 mesi) e ai bambini nella prima infanzia (1-3 anni), con specifiche disposizioni sia sui requisiti di composizione a tutela dell’adeguatezza nutrizionale, sia sulle garanzie da fornire in termini di sicurezza alimentare.

Fermo restando quanto detto sull’alimentazione mista del lattante e del bambino dopo l’anno, i prodotti espressamente destinati ai lattanti e ai bambini nella prima infanzia ai fini del divezzamento e della progressiva diversificazione dell’alimentazione, secondo la legislazione europea, sono le formule di proseguimento, per l’uso nel lattante dai sei mesi di vita come componente lattea dell’alimentazione diversificata in assenza del latte materno e gli alimenti a base di cereali (farine lattee, pastine e biscotti) e i baby food (prodotti con carne, pesce, formaggio, frutta e verdura e tipo dessert).

FONTE: Ministero della Salute

A questo proposito la tua Farmacia, con il nuovo anno, ha rinnovato l'offerta di prodotti per lattanti e bambini in modo da soddisfare ogni esigenza e ha ribassato tutto il listino della categoria!

Per maggiori informazioni potete seguirci sui nostri canali digitali di informazione, contattarci al nostro numero whatsapp e, per rimanere sempre aggiornati sulle novità, sugli eventi e sulle promozioni della tua Farmacia, potete  iscrivervi subito alla nostra newsletter!