L’intestino è la porzione più importante del nostro apparato digerente, e vista la presenza, all'interno della sua parete, di un vero e proprio sistema nervoso, viene definito anche “secondo cervello”.
Il benessere intestinale è molto importante, infatti nell’arco della vita di un individuo, l’intestino viene attraversato da circa 30 tonnellate di cibo e 50 mila litri di liquidi ed è continuamente sottoposto a continui stimoli antigenici da parte di cibo, inquinanti e agenti patogeni, tanto da essere spesso interessato da diversi disturbi, legati soprattutto a stress e abitudini alimentari errate.

I test inerenti il benessere intestinale permettono di trovare risposte a problemi che riguardano circa il 70% della popolazione, andando poi a correggere quelle abitudini alimentari che spesso sono alla base dell’alterazione del microbiota, la popolazione batterica che vive fisiologicamente nell'intestino.

QUANDO FARE IL TEST

La sintomatologia riconducibile a problematiche a livello intestinale è molto varia, e spesso è necessario molto tempo per individuare la causa del proprio malessere.
I test per il benessere intestinale sono consigliati nel caso si riscontrino sintomi quali irregolarità intestinale, gonfiore, tensione e crampi addominali, flatulenza e aerofagia, infezioni genitali ricorrenti (candidosi, cistiti), difficoltà digestive, alitosi, mal di testa ed emicrania, stanchezza cronica, astenia, difficoltà di concentrazione, stati d'ansia, sbalzi d'umore e problemi dermatologici.

I test effettuabili sono:

-Phatoflora check (esame batteriologico delle feci che consente di identificare i microbi responsabili di infezioni intestinali). Il test si esegue su un campione di feci.

-Inflora scan (test completo per la valutazione del microbiota, dello stato infiammatorio dell’intestino, delle capacità digestive e della permeabilità intestinale).

  L'Inflora scan comprende:

   - Dysbio check (valutazione dell’equilibrio del microbiota intestinale). Il test si esegue su un campione di urine.

   - Pro-flora check (analisi microbiologica per l’identificazione di microrganismi che costituiscono la flora batterica residente nell’intestino). Il test si esegue su un campione di feci.

   - Parasitology check (analisi microbiologica per l’identificazione di alcune principali specie parassitarie che si trovano nell’intestino). Il test si esegue su un campione di feci.

   - Inflammation check (valutazione della calprotectina fecale). Il test si esegue su un campione di feci.

   - Permeability check (valutazione della zonulina). Il test si esegue su un campione di feci.

   - Digestion check (valutazione dei prodotti della digestione e dell'assorbimento intestinale: elastasi pancreatica, esame completo feci, sangue occulto). Il test si esegue su un campione di feci.

-Microbioma check P.C.R. (identificazione e quantificazione dei batteri intestinali per i quali è stata riscontrata una stretta correlazione con l’insorgenza di patologie infiammatorie intestinali). Il test si esegue su un campione di feci.

-Microbioma check N.G.S. (caratterizzazione della flora batterica intestinale per fornire indicazioni sullo stato di salute generale e dell'intestino in particolare). Il test si esegue su un campione di feci.

COME SI SVOLGE IL TEST IN FARMACIA

I test vengono effettuati su un campione di feci e/o urine che vengono inviati al laboratorio che effettua l'analisi e che restituisce il referto in circa 10 giorni.

COSTO

Phatoflora check € 97,00

Inflora scan € 207,00

  - Dysbio check € 67,00

  - Pro-flora check € 97,00

  - Parasitology check € 47,00

  - Inflammation check € 87,00

  - Permeability check € 97,00

  - Digestion check € 97,00

Microbioma check P.C.R. € 189,00

Microbioma check N.G.S. € 247,00