La misurazione dell'età polmonare è intesa come attività di prevenzione e screening

rispetto alle problematiche dell'apparato respiratorio.

Le malattie dell'apparato respiratorio rappresentano la terza causa di morte in Italia; la mortalità interessa le fasce di età più avanzate e maggiormente i maschi rispetto

alle femmine. Colpisce tutte le popolazioni ma è maggiore nei paesi industrializzati

rispetto a quelli in via di sviluppo, ciò probabilmente è dovuto al ruolo dell'inquinamento ambientale nello sviluppo della broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO) che causa una parziale ostruzione delle vie aeree e dunque una riduzione persistente del fusso aereo (ostruzione bronchiale).

QUANDO FARE IL TEST

A causa della frequenza con cui queste patologie respiratorie colpiscono la popolazione, sarebbe bene eseguire lo screening in modo da individuarle il prima possibile.

La BPCO, ad esempio, è un problema non trascurabile anche in età giovanile e, se rilevata in soggetti senza sintomi respiratori, si potrebbero avere netti miglioramenti per quanto riguarda l'efficacia delle cure durante il trattamento; inoltre, nonstante in Italia i casi siano in aumento rispetto ai decenni passati, è generalmente sotto-diagnosticata.

E' spesso causata dal fumo di sigaretta o dall'esposizione a fumi e vapori (sia in

ambiente domestico che lavorativo).

I sintomi tipici della BPCO sono: tosse, catarro, dispnea (aumentato sforzo a respirare o

affanno respiratorio), respiro sibilante e costrizione toracica, aumentata suscettibilità

alle infezioni virali e batteriche delle vie aeree.

COME SI SVOLGE L'ESAME

La valutazione dell'età polmonare viene realizzata con l'utilizzo di un fussometro in grado di misurare parametri quali: i valori di FEV1 (volume di aria espirato durante il primo secondo), FEV6 (volume di aria espirato al sesto secondo) ed il rapporto percentuale FEV1/FEV6. Il test inoltre fornisce l'indice di ostruzione, la classifcazione della BPCO presente e l'età polmonare. A seconda dell'indice di ostruzione e della classifcazione ottenuta, vengono fornite indicazioni sulla necessità di sottoporsi ad esami più approfonditi, come la spirometria.

La valutazione ha una durata di circa 15 minuti.

COSTO

€ 20,00